VIII Reggimento

8° REGGIMENTO BERSAGLIERI
Velox ad Impetum
Battaglioni III, V e XIIV

Venne formato il 1° gennaio 1871 con i Battaglioni III, V, XII e XXIII che portarono nella compagine reggimentale la tradizione della loro partecipazione alle prime Guerre d’Indipendenza nonché il patrimonio di gloria conseguito durante quelle campagne consistente in tre Medaglie di Bronzo al V.M.

In particolare il III e il V Btg. avevano partecipato alla spedizione in Crimea del 1855-1856 distinguendosi alla battaglia della Cernaia, nome che nel 1975 sarà assunto dal III Battaglione Bersaglieri. Conseguì una Medaglia d’Argento di Benemerenza per essersi segnalato nel portare soccorso alle popolazioni funestate dal terremoto calabro-siculo del 1908 e nel 1911, mobilitato per la guerra italo-turca, sbarcò in Tripolitania ove, agli ordini del leggendario Colonnello Maggiotto, si distinse in numerosi combattimenti meritando una Medaglia di Bronzo al V.M.
Nel corso della guerra 1915-1918 il suo VIII Btg. ciclisti meritò una Medaglia di Bronzo al V.M. per i gravi sacrifici sofferti durante tutta la guerra dal Cadore al Piave la sua Bandiera venne decorata di Medaglia d’Argento al V.M. Nell’aprile del 1939 prende parte con il suo III Btg. alla spedizione in Albania ed in seguito, impiegato in Africa Settentrionale i suoi bersaglieri ad El Alamein si batterono come leoni conseguendo per la Bandiera del Reggimento la prima Medaglia d’Oro al V.M. Sopraffatto durante l’offensiva autunnale del 1942 il Reggimento si riordina, prende parte alle operazioni in Tunisia e nell’ultima battaglia combatte per l’onore della propria Bandiera alla quale verrà poi concessa una seconda Medaglia d’Oro al V.M. Ricostituito a Verona il 25 luglio 1943 con la denominazione di 8° Reggimento Bersaglieri ciclisti è nuovamente sciolto il successivo 8 settembre a seguito dell’armistizio.
Viene ricostituito nel 1949 e nel 1954 riceve l’ambito onore di riportare il tricolore a Trieste suggellando la restituzione della città alla Patria. Nell’ottobre del 1963 accorre a Longarone ove merita una Medaglia d’Argento al Valor Civile per essersi prodigato a favore delle popolazioni colpite dall’immane disastro della diga del Vajont.
L’8° Bersaglieri si scioglie nel 1975 per dare vita al III Btg. b. «Cernaia» che conserva le tradizioni di valore e la Bandiera dell’8° e consegue una Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito per il tempestivo intervento nelle zone del Friuli devastate dal violento terremoto del 1976. Dal 30 giugno 1991 prende sede in Caserta nella Caserma «Ferrari-Orsi» e partecipa all’operazione «Vespri Siciliani» finché nell’ambito del riordinamento della Forza Armata perde la sua autonomia e viene inquadrato nell’8° Reggimento Bersaglieri che si costituisce in Caserta partecipando inoltre alle operazioni «Riace 1» e «Riace 2» in Calabria e all’operazione «Joint Endeavour» in Bosnia.

Lascia un commento