XII Reggimento

12° REGGIMENTO BERSAGLIERI
Battaglioni XXI, XXIII e XXXVI

Le sue origini risalgono al 16 settembre 1883, quando fu costituito in Verona dai Reggimenti 6°, 8° e 10° che per la sua formazione cedettero quattro battaglioni che avevano partecipato alla campagna del 1860-1861 e alla liberazione del Veneto del 1866 nella quale si distinse il XXIII a Castel di Borgo guadagnando una Medaglia d’Argento al V.M. Alia gloriosa tradizione dei battaglioni di origine aggiunse il concorso alia formazione di reparti per la guerra 1895-1896, per la guerra italo-turca del 1911-1912, ed alia guerra italo-austriaca del 1915-1918 durante la quale meritò una Medaglia di Bronzo al V.M. ed una seconda d’Argento per i combattimenti sostenuti sul Mrzli e sullo Sleme. Partecipa alla seconda Guerra Mondiale e viene impiegato nelle operazioni al fronte occidentale, in Jugoslavia e in Africa Settentrionale ove fece parte del primo scaglione giunto ad El Alamein ove combattè valorosamente finchè, con la controffensiva delle truppe britanniche venne pressochè decimato. La ritirata dei resti del glorioso «Dodicesimo» si concluse dopo gli epici combattimenti dell’8 dicembre 1942 con la resa delle truppe italiane in Tunisia.
Nel dopoguerra, l’ll aprile 1961 viene formato dal I Battaglione Bersaglieri, ceduto dal 182° corazzato «Garibaldi», e a seguito di diverse trasformazioni organiche nel 1975 viene reso erede delle tradizioni di valore del 12° Reggimento Bersaglieri e del XXIII Reparto d’Assalto Fiamme Cremisi, già decorato di Medaglia d’Oro al V.M. Con questo retaggio di gloria e con una Bandiera decorata anche di Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito viene trasferito in Sicilia nella sede di Trapani, Caserma «Giannettino», ove viene impiegato nell’operazione «Vespri Siciliani».

Lascia un commento