Decorati Medaglia d’Argento

Decorati Medaglia Argento al valor militare

Comuni provincia di Caltanissetta

Amico Leonardo nato a Serradifalco (CL) il 08 Aprile 1899 Bersagliere 18° Reggimento Bersaglieri

Di Angelo e di Di Forti Giuseppina, numero matricola 11699 morto in combattimento a Cà Trinchete – Cà Formera il 06/07/1918 a seguito di pallottola di fucile al polmone destro.

Motivo del conferimento

Durante quattro giorni di aspri combattimenti, dava costanti e frequenti prove di mirabile ardimento e tenace fermezza, fino a che, nel respingere un contrattacco cade gloriosamente colpito a morte.

Cortellazzo 2 — 5 Luqllio 1918

Balbo Carmelo nato a Sutera (CL)

Bollettino Ufficiale 1916, Disposizione n.96 pag.5664

(motivo del conferimento in via di accertamento)

Lanzilaco Francesco nato a Mussomeli (CL) Bersagliere 16° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Durante un combattimento notturno di retroguardia, quale tiratore di una mitragliatrice, nonostante fosse ferito ad una gamba, continuo il fuoco con la sua arma, contribuendo a infrangere la resistenza nemica, riuscendo poi a ripiegare con la sua sezione.

Piano d’Arta 29 ottobre 1917

Lombardo Giuseppe nato a Villalba (CL) Bersagliere 9° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

In un momento critico per il suo reparto, caduti quasi tutti i graduati, prendeva di sua iniziativa, il comando di alcuni compagni sbandati e li riconduceva fieramente all’assalto della seconda linea di trincee nemiche sulle quali cadeva ucciso.

Monte Piccolo Javorcek 22 ottobre 1915

Mezzasalma Francesco nato a Mussomeli (CL) Bersagliere 16° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Comandante di una sezione di mitragliatrici, dava esempio di Serena calma e fermezza durante un combattimento notturno di retroguardia, rincuorando i propri mitraglieri con la parola e l’esempio. Ferito, continuo a combattere con mirabile abnegazione e sprezzo del pericolo.

Piano d’A1ta 29 ottobre 1917

Raniolo Emanuele nato a Terranova (Cl) Bersagliere 6° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Di collegamento con il reparto vicino rimaneva impassibile al proprio posto sotto il tiro violento di artiglieria e mitragliatrici. Leggermente ferito all’inizio di un attacco non abbandonava la linea continuando ad rincuorare i compagni e contribuendo validamente alla difesa finche, rimasto una seconda volta gravemente ferito, si allontanava a malincuore pronunciando parole di incitamento alla resistenza.

Monte Cornone 15 giugno 1918

Sciascia Giuseppe nato a Terranova (Caltanissetta) Bersagliere 10° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Ferito gravemente ad un braccio durante l’assalto di una difficile posizione nemica, continuava a combattere e non desisteva se non per ordine del suo comandante. Gia distintosi in precedenti azioni.

Monte Gradist d’A1ania 2 settembre 1916

Valenti Mario nato a Montedoro (CL)

Bollettino Ufficiale 1943, Disposizione n.21 pag.1659

(motivo del conferimento in via di accertamento)

Decorati Medaglia Argento al valor militare

Comuni ex provincia di Caltanissetta

Anfuso Giovanni nato a Castrogiovanni (CL) Maresciallo 6°

Battaglione Ciclisti

Motivo del conferimento

Durante il combattimento dava prova di fermezza coraggio e calma mirabili. Ferito alla gamba sinistra, non abbandonava sul reparto continuando ad esporsi con esso ad ogni pericolo.

Koriti 26 maggio 1917

Conti Edmondo, nato a Piazza Armerina (CL) Sott. 1° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Costante esempio ai suoi uomini di calma e sprezzo del pericolo, nell’attacco di una forte posizione nemica, quantunque fortemente contuso, giungeva primo sulla linea e l’apprestava a difesa, mantenendovisi saldamente nonostante i violenti contrattacchi avversari.

Piana Sernaglia 27 ottobxe 1918

Di Dio Croce Giuseppe nato a Valguarnera (CL) Bersagliere 12° Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Si offriva a prendere parte ad una ardita azione di pattuglie e giungeva primo sulla posizione nemica, dando esempio di audacia non comune. Avendo poi saputo che detta posizione doveva essere attaccata e mantenuta da un nostro reparto ritornò volontariamente, ad insaputa del suo comandante, a partecipa1e all’azione, sempre primo tra i primi, instancabile intelligente esempio di abnegazione e di bello slancio.

Pizzo Razea 17 giugno 1918

Petracalvina Liborio nato a Calascibetta (CL) Tenente 11°

Gruppo aereo

Motivo del conferimento

Audace ed abile osservatore, in otto mesi esegui numerose ed efficaci azioni di bombardamento riuscendo, anche in condizioni atmosferiche pessime, a raggiungere da solo l’obbiettivo, sfidando impavido il tiro delle artiglierie che ripetutamente colpirono il suo veicolo, respingendo con ardimento e bravura attacchi di apparecchi nemici, bellissimo esempio di elevato sentimento del dovere e di sprezzo del pericolo.

Cielo della Fronte del Piave e del Trentino 13 novembre 1917 — 21 luglio 1918

Russo Gaspare nato a Pietraperzia (CL) Tenante 8°Reggimento Bersaglieri

Motivo del conferimento

Comandane del plotone d’assalto, nelle azioni per la conquista di linee fortemente presidiate e di un villaggio strenuamente difeso, muoveva precedendo i suoi arditi, sereno ed audace, ad espugnarle, catturando un cannone, mitragliatrici e duecento prigionieri.

Sernaglla 27 ottobre 1918

Lascia un commento